Amore e Psiche (o Psiche e Amore)

Psiche l’Amore non può vedere,
ma solo toccare,
poiché l’Amore è un mare di bottiglie di plastica
in un oceano di coccole amare.
Quindi Psiche apri gli occhi
e non farti fregare,
poiché l’Amore non produce venti fecondi,
ma solo secondi da desiderare…

Tra l’incudine e il martello

Tra l’incudine del destino
e il martello della destinazione,
mastico la radice di un passato
passato a fare il coglione…
Perché l’Io è un Noi
in perenne opposizione.

La nuova Tavola di Smeraldo

È vero senza menzogna,
certo e verissimo:
nel karaoke del destino
c’è chi puzza di troppa acqua
e chi di troppo vino…

Una parola…

Quella notte, sai,
mi hai lasciato in bocca una parola…
Ma puzzava di speranza
e ha sporcato le lenzuola.
Perché di quella notte
eravamo gli unici azionari,
belli come fenicotteri
e plumbei dromedari.

 

Una limaccia su un corrimano

Sull’orlo di cedere
al passo lento di un pianeta nano…
Il brivido lasciato da un bacio,
una limaccia su un corrimano.

Un altro consiglio

Dare senso alle cose è un atto creativo,
ma restituire le cose ai sensi è uno straordinario antidepressivo…

Un consiglio

Se qualcuno t’imprigiona nel suo racconto,
svegliati all’alba e disegna un tramonto…

Un messaggio subliminale

C’è dell’essenziale nel superfluo
e c’è del superfluo nell’essenziale,
perché la distanza tra la terra e il cielo
è solo un messaggio subliminale…

Una nuova canzone

Lasciami,
o notte,
sul comodino
una nuova canzone…
Un migliaio di secondi
per farti amare
senza ragione.

Quattro muscoli di pietra

Sei come la prigione del castello degli Estensi,
quattro muscoli di pietra
appollaiati sui miei sensi.
Cinque spazi oracolari
disegnati a carboncino.
Tipo il vento e l’acqua del feng shui
detenuti in una bottiglia di vino.
Perché sei Saturno,
sei volte contro tutti.
Il porto di una nuova vita
e i suoi lapidei frangiflutti.